23 Nov 2021
La moto di Picard

Sono centinaia gli episodi di vita sul campo che Azzalin potrebbe raccontare da protagonista, come le notti passate ad aspettare notizie di una sua creatura, la moto di Gilles Picard, sepolta e nascosta nella sabbia dal pilota stesso, che non aveva avuto il coraggio di bruciarla, eseguendo l’ordine imposto direttamente da Azzalin in caso di guasto e abbandono della gara. Picard tornò al campo base con le coordinate del luogo, ma passarono esattamente sei mesi prima che Azzalin potesse rivedere il mezzo, grazie alla gentilezza del principe dei Tuareg, che sapendo che vicino al luogo della sepoltura, a circa 800 km da Agadez, era di passaggio una carovana di cammelli che trasportavano sale, la fece caricare a dorso dei poveri animali e dopo circa un mese di traversata venne imbarcata verso Marsiglia.

SUGGESTED ARTICLE